Categorie
Senza categoria

“Ingegnere ho trovato un prodotto fantastico, le pitture/intonaci isolanti; ma funzionano?”

Troppo spesso mi capita che amici e colleghi mi chiedano se le “nanopitture”, “vernici termoisolanti” o materiali analoghi siano una soluzione efficace per coibentare la propria abitazione.

Più che un parere personale, in questo caso, mi rifaccio a riferimenti esterni.

Di seguito la posizione di Cortexa contro le “nanopitture”:
https://tinyurl.com/y2jz8gnv

Di seguito riportiamo il link all’articolo presentato su Casa&Clima a seguito delle valutazioni di Altroconsumo contro le “nanopitture” e “nanointonaci”:
https://goo.gl/sJWce8

Di seguito invece le valutazioni redatte in merito da ANIT:
https://goo.gl/vWPnKb

Una esposizione del documento di ANIT è presente su Teknoring
https://tinyurl.com/y5hdxm6m

https://www.teknoring.com/news/materiali-da-costruzione/vernici-miracolose-per-lisolamento-termico-facciamo-attenzione/

Se gli articoli proposti non dovessero bastare postiamo qui un termogramma di Claudio Longagnani – Termografo di Livello 3 secondo la  ISO 9712 – che mette a confronto un cappotto da 10cm e un termointonaco da 9mm.

Articolo che si trova su questa pagina Linkedin:

https://goo.gl/MSs6u5

Di seguito è possibile poi visionare il certificato rilasciato dal FIW.

Purtroppo si possono notare alcune incongruenze:

  • Il certificato riporta solo una prova; si ritiene che sia un numero esiguo di test per poter emettere un certificato CE da parte del produttore
  • Il campione è stato realizzato dal produttore: non è chiaro come si possa considerare attendibile che il prodotto sia lo stesso;
  • Lo spessore complessivo indicato sul certificato di prova è pari a 26mm mentre sul sito del produttore viene indicato come lo stesso prodotto “Exyz 2” sia dello spessore dai 2 agli 8 mm. Allora perchè non testare il solo strato da 2 o 8mm?
  • Non è altresì chiaro la proprietà termica del prodotto a cui la finitura è abbinata. Potrebbe ad esempio essere abbinato ad un aereogel?
  • La prova non considera l’invecchiamento come riportato sul certificato in basso.
  • Con spessori così piccoli le prove dovevano essere fatte anche in riferimento all’assorbimento del materiale per simulare la pioggia battente. Una prova del genere avrebbe forniti dei valori di riferimento al variare del lambda con il variare di RH del materiale.
  • I valori della prova andrebbero maggiorati secondo la 10456 per fornire il dato da utilizzare su progetto.
  • Come mai avranno usato la norma UNI EN 12667 che vale per materiali con resistenze non minori a 0.5 mqK/W e non la UNI EN 13163?
  • Si noti la densità di ben 300kg/mc; un valore che si discosta di molto dalla curva che mette in rapporto densità e conducibilità dei materiali esistenti in natura…
Fonte Energy Manual

A causa di minacce di querela dalla stessa azienda che mi ha fornito i certificati ne ho dovuto oscurare i dettagli che lo rendono riconoscibile.

Anche con questo si comprende la serietà di queste aziende…

Aggiornamento del 9/12/219

Uno degli istituti contattati da produttori di queste “nanoqualcosa” ha riportato sul proprio sito una ulteriore conferma.

NOTA DI DISCLAIMER:
Con la presente il Laboratorio CMR precisa che, in merito ai nostri rapporti di prova n. 664-1-14 e 680-2-14, citati in alcune schede tecniche di un produttore di prodotti per l’edilizia, i suddetti rapporti di prova si riferiscono a pannelli isolati sotto vuoto, come evidenziabili nelle foto riportate all’interno dei report.
Il laboratorio non è responsabile per un eventuale uso improprio dei risultati dei test associati ad altri materiali e non autorizza la riproduzione parziale dei propri rapporti di prova.
Si invita a leggere con attenzione i rapporti di prova divulgati con particolare attenzione a quello che è l’oggetto di test.
Si precisa infine che il laboratorio non effettua certificazioni di prodotto, ma solamente attività di testing su singoli provini come consegnati dal committente. Eventuali fasi di campionamento effettuate dal laboratorio sono chiaramente riportate all’interno dei rapporti di prova.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...